Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

cari tutti,
i tanti amici hanno che lo scorso anno hanno scelto Amici di Ndugu Zangu onlus per la devoluzione del proprio 5x1000 sono una grande testimonianza di quanto il messaggio di Nonno Luigi si stia diffondendo.
Devolvere il cinque per mille non costa nulla ed e' semplice: al momento della dichiarazione dei redditi e' sufficiente scrivere nell'apposita casella il codice fiscale  94018580137.
Anche quest'anno i sempre piu' numerosi bimbi di Ndugu Zangu confidano nella vostra scelta!
Potete passareparola ad amici e conoscenti semplicemente inoltrando il promemoria in allegato.
Grazie e a presto!

AMICI DI NDUGU ZANGU ONLUS
via Garibaldi, 7 - 22030 Pusiano (CO)
tel. 339 6142751
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.amicidinduguzangu.org

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La conclusione dei lavori di ristrutturazione dell’immobile accanto al Centro “Giovanni Quadroni”, che verrà adibito a Scuola Materna è senza dubbio l’avvenimento più significativo di questo periodo che gratifica tutti coloro che hanno creduto nel Progetto “Un mattone per il Senegal”e per il quale si sono impegnati soprattutto gli amici de “L’alveare” che hanno voluto concretizzare il sogno del loro fondatore, Felice Albonico a cui la Scuola Materna è stata dedicata. La Cerimonia di consegna alla Comunità di Yene Kelle da parte della delegazione dell’Associazione “L’alveare” si è svolta domenica 17 marzo. Antonio, Luciana, Margherita e soprattutto Carmen (la moglie dell’indimenticabile Felice) sono stati contaminati dal calore e dall’affetto della gente del nostro villaggio e soprattutto dalle bambine e dai bambini di Yene Kelle.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Da: Sandra Cangemi <Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>
 
Cari/e, scusate, l'articolo che ho fatto girare qualche giorno fa era una bufala, a parte qualche aspetto (le torture dei poliziotti su alcuni arrestati e le foto ritoccate). L'ho scorso distrattamente e non ho notato alcuni segnali di allerta (tipo l'assenza di fonti). Ho chiesto conferma a una mia amica che sta lavorando in questo momento in Grecia e mi ha mandato l'articolo e i lik incollati sotto.
Grazie e ciao
Sandra
 
 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI
Libero pensiero

L’ho saputo davvero per caso. Il che la dice tutta.
Me ne stavo amenamente trastullando con un amico di lunga data, un giornalista neo-zelandese, con il quale ci incontriamo in un sito, chesscube.com, dove ci sfidiamo in un nostro personale duello a scacchi mentre chattiamo scambiandoci informazioni sull’Europa e su quello che accade nel continente australe e nel sud-est asiatico, di cui lui è un attendibile esperto.

Feed RSS

Collegati su Twitter o Telegram e seguici

 

    

 

 

©2023 Sito realizzato da ARCI Noerus aps

Search

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.