Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La cronaca giudiziaria di questi giorni palesa uno scenario inquietante nel comasco.
Un pezzo dell’economia del territorio è coinvolta in inchieste su evasione fiscale e smaltimento illecito di rifiuti: le ricadute più gravose cadono sulle spalle dei lavoratori,  l’anello debole di questa catena, vittime inconsapevoli di operazioni imprenditoriali illecite, contributi non versati e condizioni occupazionali precarie.
Emblematico l’ultima inchiesta riguardante la creazione di false cooperative, con lo scopo di godere di regimi fiscali e normativi più vantaggiosi per poi pilotarne i fallimenti e abbandonare i lavoratori al proprio destino. Restiamo sgomenti nell’apprendere che dietro al sottra

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

con la presente ci pregiamo di comunicarti che il giorno 26 luglio 2019, Associazione OrtiCultura terrà in CENTRO VALLE INTELVIi una manifestazione che prevediamo interessante e partecipata da numerose presenze, tematicamente dedicata al Peperoncino e denominata PEPERONCINO HOT DAY - TERZA EDIZIONE.
La manifestazione avrà inizio intorno alle ore diciassette e si concluderà a mezzanotte circa, e vede una dozzina di attività commerciali, di cui la maggior parte bar e ristoranti, dislocate in tutto il  centro della frazione di San Fedele Intelvi. che proporranno in collaborazione con OrtiCultura:
- un eventuale attività ludica per bambini
- una proposta culturale
- una piccola degustazione
- una serata musicale
-  e un eventuale concorso aperto a tutti
   I ristoranti e i bar aderenti proporranno un menù piccante a prezzo calmierato, aperitivi e specialità gastronomiche.
La giornata ha finalità benefiche.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Desideriamo comunicarVi che martedì 16 luglio, ore 20,45 presso la sede della Comunità Montana Lario Intelvese (Via Roma, 9, San Fedele Intelvi), la nostra Associazione presenterà un incontro del ciclo Estate In Valle,  particolarmente interessante che vede riuniti  per la prima volta in Valle Intelvi,  tre grandi esperti di api e di miele. L'incontro sarà presentato dal nostro segretario Leonardo Mario Cavalleri che coordinerà gli interventi del Prof. Mario Colombo, Ivano Pontiggia presidente Associazione Produttori Apistici delle Province di Como e di Lecco, Gaudenzio Casiraghi apicoltore professionista, oltre al Presidente di OrtiCultura Antonio Cavalleri e il Vice Presidente Raffaele Pilotto.
 La serata toccherà in generale tutti gli aspetti e i problemi dell'apicoltura, in preparazione a un corso prossimamente  organizzato da OrtiCultura. Sarà anche proposta una degustazione guidata di diversi tipi di Miele. Saranno presenti diversi apicoltori  intelvesi e nuove realtà come l' Azienda Agricola Aromi e Natura di Centro Valle Intelvi, Agriturismo Le Radici,  e  Il Piccolo Frutto di Chiara  di Alta Valle Intelvi  che già hanno manifestato apprezzamento per la pubblicazione del testo del Prof. Colombo dedicato al Miele, distribuito gratuitamente da OrtiCultura in abbinamento all'opuscolo Eventi dello scorso anno. L'opuscolo di quest'anno è dedicato al Mais con un erudito testo del Prof. Michele Corti.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

In merito alle dichiarazioni del sottosegretario leghista Nicola Molteni contro il centro culturale islamico in Val di Intevli (CO) Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della Sinistra Europea, candidato per la lista "La Sinistra" ha dichiarato:
«Qualcuno regali a Nicola Molteni una copia della Costituzione Repubblicana nata dalla lotta di Resistenza indicandogli di leggere e soprattutto di studiare gli articoli 19 e 20 in merito alla libertà di Culto.
Non è la prima volta infatti che in provincia di Como gli esponenti del governo inneschino vere e proprie crociate contro il diritto costituzionale di professare la propria fede nascondendosi dietro la prevenzione del terrorismo islamico. E' evidente infatti che sotto questo punto di vista dove i luoghi di culto sono regolari il livello di controllo è decisamente più alto e si abbatte drasticamente il rischio di radicalizzazione.
Siamo di nuovo quindi davanti ad una guerra ideologica che la Lega compie nella ricerca di voti e consensi soffiando sulla paura e sulla sponsorizzazione dell'odio.
Sono ben altri i problemi che meriterebbero attenzione ed il sottosegretario Molteni che è di Cantù, città della provincia comasca protagonista nelle ultime settimane di svariate condanne per associazione mafiosa lo sa molto bene ma, esattamente come Salvini ha preferito non spendere parole a riguardo».

Feed RSS

Collegati su Twitter o Telegram e seguici

 

    

 

 

©2022 Sito realizzato da ARCI Noerus aps

Search

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.